Per il gip di Piacenza, Giuseppe Montella, detto ‘Peppe’, 37 anni, ... Un tenore di vita che non ti aspetti, per un appuntato dei carabinieri. Carabinieri (Getty Images) Sempre più torbide le acque intorno alle figure dei Carabinieri di Piacenza arrestati per aver, ad avviso della Procura, compiuto reati di vario genere mentre indosso avevano la divisa dell’Arma. Ha parlato per tre ore. Stavolta sotto torchio c'era lui, l'appuntato Giuseppe Montella , quello che secondo l'accusa si vantava &l... Leggi l'articolo completo: Carabinieri di Piacenza, Giuseppe Montel...→ #Giuseppe Montella; Italia In una delle intercettazioni riportate oggi dai giornali l’appuntato Giuseppe Montella, 37 anni, considerato il capo del gruppo, parla con uno dei suoi intermediari, Daniele Giardino: Giuseppe Montella , uno dei carabinieri arrestati a Piacenza , incastrato dalle microspie installate nella sua auto. Secondo l’accusa l’appuntato Giuseppe Montella, per arrotondare lo stipendio statale gestiva un traffico di droga con l’aiuto dei colleghi. di giuseppe baldessarro Hamza Lyamani ha confermato i pestaggi da parte dei carabinieri della Levante. Ha risposto per tre ore di fila alle domande dei magistrati l'appuntato Giuseppe Montella nel corso dell'Interrogatorio sui carabinieri della caserma Levante di Piacenza. L’appuntato Giuseppe Montella, uno dei carabinieri indagati nell’inchiesta sugli abusi alla caserma di Piacenza, tra il 2005 e il 2020 ha collezionato un maxi garage personale da fare invidia. L'appuntato Giuseppe Montella, conosciuto da tutti come Peppe, nato a Pomigliano d'Arco era, secondo l'impianto accusatorio della Procura di Piacenza, a capo della banda nella caserma degli orrori che a Piacenza si consentiva ogni illegalità. Lo riferisce all’ANSA l’avvocato Daniele Pezza, difensore della compagna dell’appuntato Giuseppe Montella. La sua storia, tuttavia, almeno quella emersa finora dalle carte che hanno portato al suo arresto, ci insegna che non sempre basta indossare una divisa per … Del festino in caserma Montella parla con uno dei colleghi arrestati. Chi è l’appuntato dei Carabinieri di Piacenza Giuseppe detto Peppe Montella accusato di numerose ipotesi di reato. A cominciare dall'appuntato Giuseppe Montella, detto Peppe, nato a Pomigliano d'Arco e considerato uno degli elementi più “attivi” da parte della procura di Piacenza. L'appuntato Giuseppe Montella, conosciuto da tutti come Peppe, nato a Pomigliano d'Arco era, secondo l'impianto accusatorio della Procura di Piacenza, a capo della banda nella caserma degli orrori che a Piacenza si consentiva ogni illegalità. Era un appuntato dei carabinieri e aveva un tenore di vita altissimo. Le intercettazioni sui sei carabinieri arrestati nella caserma Levante, a Piacenza, regalano ancora sorprese, sempre a proposito dell’appuntato Giuseppe Montella, al centro dei crimini consumati nella struttura.Stando a quanto emerso, la compagna di Giuseppe Montella, Maria Luisa Cattaneo, sarebbe stata a conoscenza di quanto avveniva all’interno della caserma. Giuseppe Montella era intoccabile. L’appuntato Giuseppe Montelle con la compagna Mery Cattaneo. Giuseppe Montella, detto Peppe, « non mostra paura di nulla ed è dotato di un carattere particolarmente incline a prendere parte ad azioni pericolose e violente». A scoprirne la presenza, il meccanico dal quale aveva portato la vettura per alcune riparazioni, un’Audi nuova di zecca. Dal 2008 ad oggi ha cambiato 11 auto. Saperne di più è una tua scelta. Secondo il gip di Piacenza, Luca Milani, il leader del gruppo era Giuseppe Montella, detto 'Peppe', 37 anni, napoletano. Al vertice della Piramide, come la chiamava lui stesso, l’appuntato Giuseppe Montella detto Peppe, che al telefonino parlava come Scarface: «Ho fatto un’associazione a delinquere ragazzi! Giuseppe Montella incastrato dalle microspie in auto. Secondo l'accusa l'appuntato Giuseppe Montella, per arrotondare lo stipendio statale gestiva un traffico di droga con l'aiuto dei colleghi. L’appuntato Giuseppe Montella, uno dei carabinieri indagati nell’inchiesta sugli abusi alla caserma di Piacenza, tra il 2005 e il 2020 ha collezionato un numero spropositato di auto e moto. La selezione del meglio del giornalismo di Repubblica. C'è anche Maria Luisa Cattaneo (38 anni), la compagna dell'appuntato Giuseppe Montella (37 anni), tra le persone arrestate a Piacenza. Anche l’appuntato Giuseppe “Peppe” Montella, presunto leader della banda criminale in divisa che ha portato al sequestro della caserma Levante dei Carabinieri di Piacenza, ha concluso il primo interrogatorio.Il suo legale, l’avvocato Emanuele Solari, ha parlato di “errori commessi per ingenuità, per vanità”.I risultati delle indagini però dipingono un quadro più sconcertante. Carabinieri arrestati a Piacenza, l'ex di Montella: «Mi ha svuotato il conto in banca, con lui ho vissuto un incubo» L'ex fidanzata di Giuseppe Montella, il carabiniere arrestato nella Caserma Levante di Piacenza, ha raccontato di essere stata anche lei truffata dal militare. E lo ha mantenuto fino al giorno prima dell’arresto. E, in linea teorica avrebbe pure ragione, perché suo figlio, Giuseppe Montella, di professione fa l’appuntato dei carabinieri. Era presente anche l'indagato numero uno, l'appuntato Montella shadow. Attesa per l’interrogatorio dell’appuntato Giuseppe Montella, definito negli atti il vertice della “piramide” criminale nella caserma Levante Un giro talmente redditizio che gli ha permesso di comprare una villa da 270 mila euro alle porte di Piacenza, dove nel periodo della quarantena, in barba ai … Droga, festini e interrogatori violenti: la doppia vita dell’appuntato Giuseppe Montella, proprietario di una villa con piscina e di un parco auto e moto di tutto rispetto.